mercoledì 2 maggio 2012

Gufo in Argilla



Gufo in terracotta! Questo è uno dei manufatti che ho creato durante il laboratorio sulla lavorazione dell'argilla al quale ho partecipato qualche mese fa, in una Bottega Artigianale. 


Ho utilizzato la tecnica della Lastra: ho creato una sfoglia di argilla di uguale spessore, aiutandomi con un comune mattarello.

Sono passata poi ad incidere il disegno sulla lastra a mano libera utilizzando gli stecchetti e le mirette.


Dopodiché, con una taglierina per argilla ho tolto l'argilla in eccesso lungo i bordi del gufo creato e l'ho messo ad asciugare.


Ecco il mio gufetto durante la fase di essiccazione! 

Successivamente l'ho rifinito con della carta vetrata e cotto in forno. 


Dopo una prima cottura che si definisce "a biscotto", ho deciso di smaltarlo, per cui ho immerso il gufo nella cristallina: una polvere vetrosa che si scioglie in acqua. La cristallina ha la particolarità di asciugarsi immediatamente; a questo punto ho pulito il pezzo dalla cristallina in eccesso di modo da evidenziare con lo smalto solo le incisioni. 


Terminata l'operazione, il pezzo ha subito una seconda cottura e il risultato è quello che vedete qui sotto! 



Non è sicuramente perfetto, lo smalto non è uniforme e ben distribuito, ma considerato che si tratta di una prima creazione con questa tecnica, posso ritenermi più che soddisfatta del risultato!


N.B. Devo dar ragione a Francesca che per fortuna grazie al suo commento mi ha fatto notare che il gufo non è stato immerso nella cristallina ma nello smalto!



12 commenti:

  1. Che bello!!! Anche io vorrei trovare il coraggio di lanciarmi in qualcosa di più plastico, ma ciò che mi trattiene veramente è il disastro (pulizie) che mi attendo a opera compiuta!

    ciao Chiara

    RispondiElimina
  2. Strabellissimoooooooooooo!!! se ti va passa da me, ci sono 2 premi per te!! un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. Lo trovo bellissimo e le piccole imperfezioni lo rendono speciale!
    anch'io ho fatto un corso di ceramica...ma in casa non riesco mai a lavorarla...anche se...
    Un sorriso..
    Niki

    RispondiElimina
  4. @Chiara: è vero probabilmente fatta in casa sporca facilmente, ma credo che ne valga davvero la pena!
    Inoltre penso che sporca tanto quanto altre tecniche... considera le torri di stoffa e i vari pezzettini in giro! :-)

    RispondiElimina
  5. @morgana: grazie mille cara!

    RispondiElimina
  6. @nicki: non ho ancora mai provato a lavorarla in casa... vi terrò aggiornate sullo stato di confusione che si crea :-)

    RispondiElimina
  7. Ciao Vittoria!

    Il tuo gufo è bellissimo!
    Ti seguirò attentamente!

    RispondiElimina
  8. @Il gufo creativo: Benvenuta!

    RispondiElimina
  9. molto molto carino, la tecnica di immergerlo nello smalto e poi ripulirlo non la conoscevo!! complimenti!!
    però devo correggere le tue spiegazioni: non credo tu l'abbia immerso nella cristallina ma nello smalto. la cristallina viene spruzzata in seguito alla colorazione (che solitamente viene fatta sopra lo smalto)... è proprio l'ultimissima cosa da fare prima di informare la ceramica, dopo di che non va più toccata. se tu l'avessi immerso nella cristallina anche le parti in cotto sarebbero venute lucidissime... mentre mi sembra molto più bello così, a grezzo! (a me l'effetto della cristallina, così lucido, non piace molto e ne farei volentieri a meno se non fosse indispensabile per far fondere bene i colori!)

    @a tutte quelle che vogliono lavorare la creta a casa: si può fare, si sporca parecchio ma si può fare, ricavandone incredibile soddisfazione: il problema però è trovare un forno dove cuocerla (ovviamente non si può cuocere nel forno di casa, a meno che il vostro non arrivi a 1000°C) e far sì che nel trasporto non si rompa: oggetti come questo sono abbastanza solidi, essendo ricavati da una lastra piuttosto spessa, ma quando si comincia a andare sul tridimensionale, magari con applicazioni all'esterno e parti più sottili, la creta, che da secca diventa abbastanza fragile, rischia di rompersi!

    comunque, ancora, complimenti!! :-)

    RispondiElimina
  10. Bellissimo!!!!anche a me piacerebbe tantissimo fare un corso del genere....io avevo pensato di fare un corso di ceramica per farmi le piastrelline colorate da mettere nel bagno della mia ipotetica futura casa! :D ciao Ilaria

    RispondiElimina
  11. @Francesca: Non si tratta di smalto, ma è proprio cristallina, o perlomeno è quello che ci ha riferito l'artigiano.
    Sulla parte inferiore ho provveduto a raschiarla via per evitare che si attaccasse alla base del forno (per ceramica) durante la cottura, e sulla parte superiore ho ripulito la cristallina in eccesso con la spugna umida.
    Grazie per il tuo intervento! Alla prossima ;-)

    RispondiElimina
  12. Molto bello. Hai fatto proprio un bel lavoro nel decorare e disegnare il gufo, mi piace molto.

    Ciao
    Ste

    RispondiElimina


Grazie per ogni commento che scriverai come segno del tuo passaggio. Leggere i tuoi pensieri è per me importante e un piacere; torna a controllare perché cerco di rispondere!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...